Immersione ultra-profonda: ASUS ROG Ally vs. Lenovo Legion Go – Un’epica battaglia per la supremazia dei portatili!

L’era della PlayStation Portable e della PS Vita è stata divertente, perché credevamo che i giochi portatili non potessero migliorare. Poi, la nicchia e il fattore di forma si sono improvvisamente spenti e la maggior parte dei giochi portatili si è trasferita su smartphone e tablet (abbiamo tutti corso intorno al mondo in Subway Surfers).

Ora siamo entrati in una nuova era di giochi portatili, in cui possiamo giocare a giochi per PC su piccoli dispositivi portatili. Il Nintendo Switch è la prima console portatile moderna e mainstream, seguita dallo Steam Deck. Valve e Nintendo sono state in grado di utilizzare le loro grandi librerie di giochi per attirare i consumatori, con Valve che si è spinta fino a creare un intero sistema operativo di gioco basato su Linux, insieme al livello di compatibilità Proton per la riproduzione di giochi Windows su Linux.

Sia l’ASUS ROG Ally che il Lenovo Legion Go provengono da due dei marchi più rispettati nel settore dei giochi e della tecnologia in generale. Sono molto simili e utilizzano hardware identico, quindi sarebbe molto interessante capire quale dei due si comporta meglio, quale dura di più e qual è lo schermo migliore tra i due.

ASUS ROG Ally (2023): Scheda tecnica / Recensione approfondita

Lenovo Legion Go: Scheda tecnica / Recensione approfondita

Configurazioni di ASUS ROG Ally (2023):

Configurazioni Lenovo Legion Go:

Tabella delle specifiche

Specifiche tecnicheASUS ROG Ally (2023)Lenovo Legion Go
Sistema operativoWindows 11 HomeWindows 11 Home
ProcessoreAMD Ryzen Z1 Extreme (8-core/16-thread, fino a 5,10 GHz boost)AMD Ryzen Z1 Extreme (8-core/16-thread, boost fino a 5,10 GHz)
GPUAMD Radeon 780M
AMD Radeon 740M
AMD Radeon 780M
AMD Radeon 740M
Display7 pollici FHD (1920 x 1080), 16:9, 120Hz, display lucido IPS8,8 pollici QHD+ (2560 x 1600), 16:10, 144Hz, IPS
Memoria16GB LPDDR5 (6400MHz dual channel), saldato16GB 7500MHz LPDDR5X, saldato
Memoria512 GB di SSD PCIe 4.0 NVMe M.2 (2230)SSD M.2 PCIe 4.0 NVMe da 512 GB (2242)
Batteria40Wh, ioni di litio49,2Wh, polimeri di litio
Peso608 g854 g (640 g senza i controller)
Porte
  • 1x USB Tipo-C 3.2 Gen 2
  • 1 slot per schede MicroSD
  • 1x Jack audio
  • 1 connettore ROG Mobile XG
  • 2 porte USB 4 Type-C
  • 1 slot per schede MicroSD
  • 1x Jack audio
Caratteristiche aggiuntiveTouch screen, aptica HD, Wi-Fi 6E, sensore di impronte digitali integratoDisplay da gioco Lenovo PureSight, controller Legion TrueStrike staccabili, Legion Space, touchscreen a 10 punti di contatto

Unboxing

Il ROG Ally viene fornito in una scatola di cartone molto robusta, in grado di proteggerlo durante il trasporto. Oltre a questo, non c’è nient’altro all’interno, a parte l’adattatore di alimentazione da 65W. D’altra parte, il Lenovo Legion Go viene fornito con una custodia per il trasporto con finitura strutturata e imbottitura in schiuma all’interno. È possibile acquistare il Legion Go anche in combinazione con i Legion Glasses, un paio di occhiali con schermi Micro OLED che possono essere collegati al Legion Go e offrire un’esperienza di gioco più coinvolgente.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Design e costruzione

I due dispositivi differiscono leggermente per quanto riguarda il design. Il ROG Ally è il più piccolo dei due, con uno schermo da 7 pollici e un peso di soli 608 grammi. Ha una finitura in plastica bianca su tutto il perimetro, con alcune parti nere sui pulsanti del grilletto e del bumper, sui due joystick, sui pulsanti AXBY e sul D-pad. In termini di spessore, le dimensioni sono quelle di un portatile da gioco, con un profilo compreso tra 21,2 e 32,4 mm.

Ci sono alcune caratteristiche di design nascoste che rendono il ROG Ally unico, come gli anelli intorno ai joystick, che possono essere sincronizzati con la temperatura della CPU o con la musica che si sta ascoltando. L’audio è abbastanza buono, grazie agli altoparlanti stereo Dolby Atmos, con le griglie degli altoparlanti sulla parte anteriore. Non si dovrebbero bloccare con le mani, tuttavia, ognuno di noi impugna il dispositivo in modo diverso, quindi bisogna fare attenzione. Sul retro sono presenti due prese d’aria ben dimensionate (una di esse reca il logo ROG) e due pulsanti Macro, che possono essere mappati per qualsiasi funzione di gioco.

Per quanto riguarda il Legion Go, si tratta di una combinazione di schermo più grande da 8,8 pollici e controller staccabili simile a quella di Nintendo Switch. Il telaio è più spesso e più pesante, con un peso di 854 grammi con i controller e 640 grammi senza, ovvero ben 200 grammi in più rispetto all’Ally. È possibile giocare senza tenere fisicamente il dispositivo in mano, in quanto è possibile lasciarlo appoggiato su un tavolo, grazie al cavalletto sul retro. I pulsanti dei due controller differiscono totalmente per posizionamento e funzione.

Quello di sinistra ha un joystick, un D-pad, i pulsanti Menu e View che fungono da scorciatoie per le stesse impostazioni del sistema operativo. Il lato destro ha un altro joystick (tra l’altro, entrambi hanno un anello luminoso sotto), un piccolo mousepad, molto utile per un dispositivo come questo, e il tasto Legion R. Il retro è dotato di un sensore ottico, in modo che il controller possa essere montato su una base e utilizzato come mouse e come grilletto nei giochi FPS. L’idea è buona, ma l’esecuzione è scadente, in quanto risulta piuttosto innaturale.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Selezione delle porte

Il ROG Ally ha un pulsante di accensione con lettore di impronte digitali integrato, un bilanciere del volume, una porta USB Type-C 3.2 (Gen. 2) con DisplayPort 1.4 e ricarica, un connettore ROG XG Mobile per una GPU esterna, uno slot per schede MicroSD e un jack audio.

Il Legion Go offre uno slot per schede MicroSD, due porte USB4 Type-C e un jack audio.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Qualità del display

Il ROG Ally si affida a un più classico schermo Full HD 120Hz, con un rapporto di aspetto 16:9, una densità di pixel di 315 PPI, un passo di 0,08 x 0,08 mm e una distanza Retina di 28 m o 11,02 pollici.

Lenovo cerca di superare tutti con il suo display 16:10 Quad HD+ (2560 x 1600) a 144 Hz. Ha una densità di pixel di 343 PPI, un passo di 0,07 x 0,07 mm e una distanza Retina di 25 cm o 9,84 pollici. Il pannello è dotato anche di funzionalità touch. Ecco i due schermi al microscopio.

Entrambi gli schermi sono molto dettagliati, come è giusto che sia, soprattutto perché si tratta di apparecchi portatili fatti per essere visti da vicino e la visione dei pixel rovinerebbe sicuramente l’esperienza (tuttavia, il Legion è più dettagliato con quei pixel in più).

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Successivamente, dobbiamo verificare gli angoli di visualizzazione. Poiché entrambi gli schermi utilizzano la tecnologia IPS, gli angoli di visione sono eccellenti. Vi proponiamo immagini da diverse angolazioni per valutarne la qualità.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Per quanto riguarda l’uniformità, il pannello del ROG Ally ha una luminosità massima di 476 nits al centro dello schermo e 470 nits come media per l’intera area del display, con una deviazione massima di solo il 7%. La temperatura del colore al picco di luminosità su uno schermo bianco misura 7300K, che è abbastanza fredda, e si possono ottenere anche alcune sfumature bluastre. Il rapporto di contrasto è decente, pari a 1280:1.

Il Legion Go raggiunge un massimo di 473 nits al centro dello schermo e 452 nits come media per l’intera area, con una deviazione massima del 9%. La temperatura del colore al picco di luminosità su uno schermo bianco è ancora più fredda, a 8800K, quindi probabilmente si avranno ancora più tonalità blu. Il rapporto di contrasto è buono, ma inferiore a quello del ROG Ally, pari a 1140:1.

Una temperatura di colore più fredda va bene in questo caso, considerando che la possibilità di giocare all’aperto è alta con questi dispositivi e una temperatura di colore più fredda renderà più visibile all’esterno.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Copertura del colore

Ecco alcune illustrazioni (Fig. 1) e (Fig. 2). L’intera mappa a forma di vela è composta da tutti i colori che possiamo vedere, mentre la linea nera storta mostra tutti i colori delle scene del mondo reale e della natura che ci circonda.

Abbiamo poi disegnato alcuni degli spazi di colore più importanti e interessanti, rispetto ai colori che i pannelli delle due console portatili possono visualizzare:

Standard/For Web: sRGB – spazio colore ampiamente utilizzato per la maggior parte dei dispositivi consumer, ideale per la progettazione e lo sviluppo Web.
Per la stampa: AdobeRGB – utilizzato nel fotoritocco professionale, nella progettazione grafica e nella stampa.
Per fotografi/editori video: DCI-P3 – utilizzato nella produzione cinematografica di alto livello, nella post-produzione e nel cinema digitale.
Premium HDR: Rec.2020 – il più ampio standard di colore ITU per i consumatori, che copre un enorme 75,8% dello spettro visibile, un punto di riferimento per i contenuti HDR di qualità superiore.

La linea gialla tratteggiata mostra la copertura cromatica dell’ASUS ROG Ally (2023) e del Lenovo Legion Go.

ASUS ROG Ally (2023)Lenovo Legion Go
Copertura sRGB90%98%
Copertura DCI-P374%89%

ASUS ROG Ally (2023)

Lenovo Legion Go

Accuratezza del colore

Ora vediamo quanto è grande la differenza tra i colori reali e quelli che vedrete sul ROG Ally e sul Legion Go. Misuriamo questa distanza in DeltaE (dE): più grande è il numero, più diversi appaiono i colori.

Abbiamo testato l’accuratezza del display con 24 colori comunemente utilizzati, come la pelle umana chiara e scura, il cielo blu, l’erba verde, l’arancione, ecc. Per essere brevi e semplici, includeremo solo i risultati ottenuti applicando il nostro profilo Web Design e Lavoro d’ufficio (potete controllare i test completi nelle recensioni approfondite).

Il ROG Ally diventa più preciso, con un dE di 1,5. Detto questo, la creazione di contenuti su queste macchine è un po’ sommaria, ma si vuole comunque che i giochi abbiano un bell’aspetto, quindi è importante che i colori siano fedeli alla realtà.

ASUS ROG Ally (2023) – Acquista i nostri profili

Lenovo Legion Go – Acquista i nostri profili

ASUS ROG Ally (2023) con profili di visualizzazione
Lenovo Legion Go con profili di visualizzazione

I tempi di risposta dei due schermi sono discreti, con il Legion Go che supera la doppia cifra, il che non è l’ideale.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Entrambi i pannelli sono inoltre privi di PWM a qualsiasi livello di luminosità, il che è fantastico. Il PWM, noto anche come Flickering, è un modo in cui gli schermi possono regolare la luminosità, accendendo e spegnendo i pixel molto rapidamente. Ciò significa che la luce complessiva che arriva agli occhi è minore e lo schermo viene visto come meno luminoso. Questo va bene a frequenze più alte di sfarfallio, ma a frequenze più basse gli occhi si stancano e iniziano a soffrire di mal di testa. Per saperne di più, consultate il nostro articolo sul PWM, che illustra tutti i dettagli.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Prestazioni: CPU, GPU, giochi

Entrambi i dispositivi hanno la possibilità di scegliere tra Ryzen Z1 e Z1 Extreme di AMD. I due modelli che abbiamo testato montano lo Z1 Extreme, con la Radeon 780M per la grafica. Entrambi i dispositivi sono stati testati con 4 GB di VRAM su un totale di 16 GB di memoria condivisa.

Parametri di riferimento della CPU

Nonostante le dimensioni più ridotte, il ROG Ally riesce a ottenere maggiori prestazioni rispetto al Legion Go, con un vantaggio dell’8% in Cinebench R23 e 0,74 secondi in più nel benchmark di Photoshop.

I risultati provengono dal test CPU Cinebench R23 (più alto è il punteggio, meglio è)

I risultati provengono dal nostro test di Photoshop (più basso è il punteggio, meglio è)

Parametri di riferimento della GPU

Per testare le due versioni della Radeon 780M, abbiamo l’intera suite 3DMark e Unigine Superposition. La GPU di Legion Go è più veloce in tutti e quattro i test (6% in Time Spy, 4% in Fire Strike, 7% in Wild Life e 2% in Unigine Superposition).

I risultati provengono dal benchmark 3DMark: Time Spy (Graphics) (più alto è il punteggio, migliore è il risultato).

I risultati provengono dal benchmark 3DMark: Fire Strike (Grafica) (più alto è il punteggio, meglio è)

I risultati si riferiscono al benchmark 3DMark: Wild Life (più alto è il punteggio, meglio è)

I risultati provengono dal benchmark Unigine Superposition (più alto è il punteggio, migliore è il risultato)

Test di gioco

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Far Cry 6Full HD, basso(controllare le impostazioni)Full HD, Alto(controllare le impostazioni)Full HD, Ultra (controllare leimpostazioni)
ASUS ROG Ally (2023)57 fps42 fps36 fps
Lenovo Legion Go58 fps(+2%)44 fps(+5%)38 fps(+6%)

Gears 5Full HD, basso(controllare le impostazioni)Full HD, medio(controllare le impostazioni)Full HD, Alto(controllare le impostazioni)Full HD, Ultra (controllare leimpostazioni)
ASUS ROG Ally (2023)83 fps(+4%)54 fps(+2%)44 fps(+2%)35 fps(+3%)
Lenovo Legion Go80 fps53 fps43 fps34 fps

cs-go-benchmarks

CS:GOHD 1080p, Basso(controllare le impostazioni)HD 1080p, Medio(controllare le impostazioni)HD 1080p, MAX (controllare leimpostazioni)
ASUS ROG Ally (2023)210 fps
Lenovo Legion Go218 fps(+4%)

DOTA 2HD 1080p, Basso(controllare le impostazioni)HD 1080p, Normale(controllare le impostazioni)HD 1080p, Alto (controllare leimpostazioni)
ASUS ROG Ally (2023)139 fps103 fps78 fps
Lenovo Legion Go143 fps(+3%)108 fps(+5%)82 fps(+5%)

Temperature e comfort, durata della batteria

Nonostante le dimensioni ridotte, l’ASUS ROG Ally utilizza una soluzione di raffreddamento più potente, con due ventole e una singola heat pipe. Il Legion Go, invece, ha una sola ventola e una heat pipe piuttosto robusta.

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Sembra che Lenovo voglia puntare sul comfort, il che va bene, considerando la natura portatile del fattore di forma. Il ROG Ally è in grado di sostenere velocità di clock piuttosto elevate, anche se a temperature più alte. Lenovo dovrebbe considerare seriamente la possibilità di avere un selettore di prestazioni massime per quando il dispositivo è appoggiato sulla sua kickstand, in modo da fornire più potenza, mentre il calore non sarà così importante dato che non si tiene il dispositivo in mano.

AMD Ryzen Z1 Extreme0:02 – 0:10 sec0:15 – 0:30 sec10:00 – 15:00 min
ASUS ROG Ally (2023)4,08 GHz @ 64°C @ 48W3,66 GHz @ 94°C @ 41W3,19 GHz @ 80°C @ 30W
Lenovo Legion Go3,32 GHz @ 66°C @ 35W3,11 GHz @ 76°C @ 32W2,25 GHz @ 67°C @ 22W

Durata della batteria

Nonostante la batteria più piccola, il ROG Ally è molto più efficiente. Ciò potrebbe essere dovuto alla scelta dello schermo, in quanto uno schermo Full HD 120Hz consumerà molta meno energia di uno schermo QHD+ 144Hz. Il ROG Ally dura 10 ore sia in navigazione web che in riproduzione video, ovvero 4 ore e 44 minuti in più rispetto al Legion Go in navigazione web e 5 ore e 14 minuti in riproduzione video.

Per ogni test come questo, utilizziamo lo stesso video in HD.

Per simulare le condizioni reali, abbiamo utilizzato un nostro script per la navigazione automatica su oltre 70 siti web.

Opzioni di smontaggio e aggiornamento

Entrambi i dispositivi hanno lo stesso grado di aggiornabilità, con uno slot M.2 per le unità SSD.

ASUS ROG Ally (2023)
LenovoLegion Go

Prestazioni di archiviazione

Entrambe le console dispongono di unità SSD da 512 GB (il ROG Ally ha un’unità SSD Micron, mentre il Legion Go ha un’unità SSD SK Hynix). Quella all’interno del Legion è più veloce, ma si surriscalda notevolmente durante i benchmark (50° per la Micron all’interno del ROG Ally VS 78° per la SK Hynix all’interno del Legion Go). In condizioni di utilizzo normale, le temperature sono molto più basse (ulteriori informazioni nelle nostre recensioni approfondite).

Ecco i test di entrambe le unità SSD per poterli vedere e confrontare:

ASUS ROG Ally (2023)
Lenovo Legion Go

Il verdetto

Sia l’ASUS ROG Ally che il Lenovo Legion Go sono dispositivi rivoluzionari che offrono una libertà di gioco portatile molto più ampia di quella che abbiamo mai avuto (la possibilità di eseguire Windows è un vero e proprio cambiamento di rotta). I miglioramenti apportati ai processori mobili e alla grafica (grazie ad AMD) sono anch’essi cruciali, poiché in passato non saremmo stati in grado di eseguire la maggior parte dei titoli per PC su dispositivi così piccoli.

Nel complesso, il ROG Ally sembra un acquisto molto più sensato. È il più leggero tra i due e offre le stesse prestazioni, tranne qualche fps in alcuni giochi che non possono certo rovinare la vostra esperienza di gioco. Ha anche una migliore durata della batteria, cosa molto importante per le console portatili. L’unica avvertenza che possiamo trovare è che attualmente è l’opzione più costosa tra le due (prezzi e link per l’acquisto qui sotto), e che è anche sensibilmente più calda (fortunatamente, le due prese d’aria di raffreddamento sono vicine al punto in cui si tiene il dispositivo, quindi si sentirà la brezza fredda di aspirazione).

Per quanto riguarda il Legion Go, Lenovo potrebbe aver esagerato un po’, offrendo molte funzioni, ma non pensando molto ai casi d’uso del dispositivo. Lo schermo, pur essendo impressionante di per sé, consuma molta energia dalla batteria, mentre i joystick rimovibili e la diagonale più grande da 8,8 pollici del pannello comportano un aumento di peso di 200 grammi rispetto all’Ally. Il sensore ottico nel controller destro ci sembra più un espediente, ma la kickstand aggiunta offre una maggiore flessibilità su quando, dove e come si vuole giocare. Al momento è il più conveniente tra i due, quindi se siete il tipo di persona che gioca principalmente a casa o ovunque sia presente una presa di corrente, il Legion Go farà al caso vostro, con il suo schermo nitido.


Perché scegliere l’ASUS ROG Ally (2023)?

  • Telaio più leggero
  • Durata della batteria più lunga
  • Maggiori prestazioni della CPU


Perché scegliere il Lenovo Legion Go?

  • Controller rimovibile, kickstand sul retro
  • Display con risoluzione più elevata e più colori
  • Maggiori prestazioni della GPU
  • Funziona molto più freddamente

ASUS ROG Ally (2023): Scheda tecnica / Recensione approfondita

Lenovo Legion Go: Scheda tecnica / Recensione approfondita

Tutte le configurazioni di ASUS ROG Ally (2023):

Tutte le configurazioni Lenovo Legion Go:

Abbonarsi
Notifica di
guest
0 Comments
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti