Recensione del Lenovo Legion R45w-30: Una bestia di schermo per i videogiocatori


Lenovo si sta impegnando al massimo con il Legion R45w-30, cercando di combattere e presentare un’ottima alternativa al Samsung Odyssey G9, che è una delle poche soluzioni Ultra-Wide più mainstream per i consumatori iperproduttivi, che hanno bisogno di molto spazio sullo schermo. Tuttavia, se si vede il marchio Legion, viene subito in mente il gioco.

Sì, questo monitor è una bestia polivalente, in grado di gestire sia carichi di lavoro intensivi per la produttività che giochi fantastici. Inoltre, il marchio Legion ha iniziato a includere molti più prodotti con marchio Pro, soprattutto nella linea di computer portatili.

Essendo noi LaptopMedia e tutto il resto, ne sappiamo qualcosa. Il marchio Legion non è più solo gaming, ma piuttosto un mix di potenti componenti per il gaming che sono stati sottoposti a una o due modifiche per renderli strumenti minacciosi per qualsiasi professionista.

Il monitor di oggi è dotato di un pannello IPS curvo a doppia risoluzione QHD su una cornice di 44,5 pollici. La velocità è di 165 Hz, ma è possibile overcloccarla ulteriormente fino a 170 Hz. La differenza non è così grande, tuttavia l’opzione è disponibile se si desidera esercitarla.

Sono presenti anche Adaptive Sync e FreeSync Premium Pro, che offre il supporto per l’HDR, oltre a molte altre funzioni uniche e più adatte agli schermi ultralarghi, come Picture in Picture e Picture by Picture, oltre a una scorciatoia KVM separata, particolarmente importante per gli sviluppatori di software e gli appassionati, che possono avviare una macchina virtuale che sembra un normale desktop e darle uno spazio separato.

Oggi vi portiamo a fare un giro completo del Lenovo Legion R45w-30, grazie a un soggiorno all-inclusive nel nostro LM Lab.

Potete controllare il prezzo attuale del Lenovo Legion R45w-30 qui: Compra da Amazon.it (#CommissionsEarned)

Contents

Scheda tecnica, Cosa c’è nella confezione, Driver, Design, Connettività

Dimensioni dello schermo44,5 pollici (60,96 cm)
Frequenza di aggiornamento165Hz (overclockabile a 170Hz)
Tempo di risposta1 ms MPRT
Tipo di pannelloVA
Tipo di retroilluminazioneLED
Finitura dello schermoOpaco
Risoluzione5120 x 1440 (doppio QuadHD)
Tecnologie
  • Curva: 1500R
  • Rapporto di contrasto: 3 000:1 (statico); 3 000 000:1 (dinamico)
  • Luminosità: 450cd/m² (tipico); 500cd/m² (picco)
  • Densità dei pixel: 0,2331 x 0,2331 mm
  • Angoli di visione: H/V° 178/178
  • Regolazione dell’altezza: 0-135 mm
  • Inclinazione: da -5 a 22
  • Girevole: Da -30 a 30°
  • Montaggio VESA: 100×100
  • Misure (con supporto): 1089,9 x 341,1 x 528,4 mm
  • Consumo energetico (inattivo): 34W
  • Consumo di energia (massimo): 165W
  • Consumo di energia (Stand-by): 0.50W
  • Altoparlanti integrati: 2x 3W
I/O
  • 2x HDMI 2.1
  • 1x DisplayPort 1.4
  • 1 jack audio
  • 1x USB Tipo-C 3.2 Gen. 1 (con DP 1.4 e 32,4 Gbps)
  • 1x porta USB Tipo-B 3.2 Gen. 1 Upstream
  • 3x USB Tipo-A 3.2 Gen. 1 Downstream
  • 1 porta RJ-45

Cosa c’è nella confezione?

Driver e software

È possibile scaricare tutti i driver e le utility dalla pagina di supporto ufficiale del monitor.

Menu OSD

Design e connettività

Il design del monitor è caratterizzato da un esterno completamente nero, mentre la base del supporto è cava e presenta una sottostruttura triangolare, che garantisce una buona stabilità e durata. Nonostante le grandi dimensioni del monitor, il supporto è robusto e in grado di fornire un’ampia gamma di movimenti e regolazioni. È dotato di 135 mm di regolazione in altezza e di movimenti di inclinazione e rotazione che offrono ulteriori opzioni di regolazione per rendere il monitor ergonomico e confortevole per l’utente e la sua configurazione.

Per quanto riguarda l’aspetto, si tratta di un design piuttosto sobrio, senza molte scelte di design incentrate sul gioco. Sul retro è presente un semplice logo Lenovo e un pulsante blu per accedere al menu OSD:

  • 🔷 Il pulsante sotto il tasto OSD principale apre il menu KVM, mentre premendo a lungo e tenendo premuto per 5 secondi si aprono le impostazioni della modalità di gioco.
  • 🔷 Il secondo tasto è la sorgente di ingresso, da cui si seleziona l’ingresso che si vuole presentare sul monitor
  • 🔷 L’ultimo è il pulsante di accensione

In termini di porte, il retro è ricco di materiale. Ci sono due porte HDMI 2.1, che sono in realtà la versione TMDS, che offre essenzialmente la velocità di HDMI 2.0.

C’è anche una DisplayPort 1.4 e una porta USB Type-C 3.2 Gen 1, che può essere utilizzata anche per l’ingresso DisplayPort. È presente una porta RJ-45 per la connettività, il che significa che è possibile ottenere una connessione cablata al laptop, anche se non dispone di una porta LAN, come accade sempre più spesso.

Sono presenti altre quattro porte USB 3.2 Gen. 1, tre di tipo A e una di tipo B, che trasferiscono la connessione dal resto al PC o al portatile, offrendo un hub USB integrato. Non possiamo inoltre dimenticare il jack audio.


Abbonarsi
Notifica di
guest
2 Comments
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
geoff
geoff
1 mese fa

THANK YOU! Now this is a review. It’s great to see you added testing for pixel response times, PWM, and min/max brightness.

Apologies if I was a bit harsh before. You were right, the bar was previously set pretty high with your laptop reviews.

Simeon Nikolov
Admin
1 mese fa
Rispondi a  geoff

Thanks to you too, Geoff. You’ve probably noticed that we stopped naming the shorter articles “reviews.” 🙂 We still don’t have the workforce to test all the monitors as thoroughly as this one, but we’ll surely do so if we have the chance in the future.