Recensione dell’ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502)

Viviamo in un mondo in cui i computer portatili diventano sempre più costosi. Il motivo principale è la pratica moderna di rilasciare nuove CPU ogni anno. Ma a un certo punto gli aggiornamenti sono diventati solo incrementali. È quello che è successo quest’anno con AMD (almeno per quanto riguarda le prestazioni di calcolo). In sostanza, questo apre la strada ai dispositivi Ryzen 5000H per tornare a essere i più venduti, grazie al loro prezzo più basso.

Il VivoBook S 15 OLED (M3502) è uno di questi notebook. Ha un’atmosfera giovanile, abbinata a un hardware piuttosto capace e, come suggerisce il nome, a un display da urlo. È ancora possibile scegliere tra due configurazioni: un pannello da 1080p con 600 nits di luminosità di picco HDR, copertura cromatica completa DCI-P3, True Blacks e frequenza di aggiornamento di 60Hz o … o un’unità da 2880 per 1620p a 120Hz con le stesse caratteristiche del primo.

Parleremo più avanti dei motivi per acquistare un portatile dotato di OLED, ma prima dobbiamo parlare della qualità costruttiva. Naturalmente, questa è la prima cosa che si può sperimentare ancor prima di acquistare il portatile (a patto che si abbia accesso a un negozio di elettronica).

Potete controllare i prezzi e le configurazioni nel nostro sistema di specifiche: https://laptopmedia.com/series/asus-vivobook-s-15-oled-m3502-amd-ryzen-5000-series/

Contents

Scheda tecnica

ASUS VivoBook S 15 OLED (M3502, AMD Ryzen 5000 Series) - Specifiche

  • Samsung ATNA56AC01-0 (SDC416E)
  • Precisione del colore  3.4  3.2
  • HDD/SSD
  • fino a 1000GB SSD
  • RAM
  • up to 16GB
  • OS
  • Windows 11 Pro, Windows 11 Home
  • Batteria
  • 70Wh, 3-cell
  • Materiale del corpo
  • Plastic / Polycarbonate, Aluminum
  • Dimensioni
  • 359.8 x 232.9 x 18.9 mm (14.17" x 9.17" x 0.74")
  • Peso
  • 1.80 kg (4 lbs)
  • Porte e connettività
  • 1x USB Type-A
  • 2.0
  • 1x USB Type-A
  • 3.2 Gen 1 (5 Gbps)
  • 2x USB Type-C
  • 3.2 Gen 2 (10 Gbps), Power Delivery (PD), DisplayPort
  • HDMI
  • 2.0
  • Lettore di schede
  • Ethernet LAN
  • Wi-Fi
  • 802.11ax
  • Bluetooth
  • 5.0
  • Jack audio
  • 3.5mm Combo Jack
  • Caratteristiche
  • Lettore di impronte digitali
  • optional
  • Telecamera web
  • HD with privacy shutter
  • Tastiera retroilluminata
  • Microfono
  • Array Microphone with Cortana and Alexa voice rec.
  • Altoparlanti
  • Speakers by Harman Kardon, Smart Amp
  • Unità ottica
  • Fessura del blocco di sicurezza

Cosa c’è nella scatola?

La scatola di cartone in cui è contenuto questo portatile è piuttosto semplice. Naturalmente c’è una ragione per questo, e non è solo per ridurre i costi. All’interno troverete un testo che vi incoraggia ad aiutare il pianeta riciclando e riutilizzando le cose quando potete. In ogni caso, la confezione contiene i documenti obbligatori, alcuni adesivi, nascosti in una busta con il marchio Vivobook, e un adattatore di alimentazione USB Type-C da 90W.

Design e costruzione

Il design è fresco ma piuttosto ortodosso. Il coperchio è in alluminio, mentre la base è in plastica. È interessante notare che ASUS ha trattato la superficie con una finitura antimicrobica, ottima per i germofobici e per tutti gli altri.

Questo portatile ha un profilo di 18,9 mm e pesa 1,80 kg. Soggettivamente, ha un bell’aspetto e uno dei motivi è il logo Vivobook in rilievo sul coperchio.

Dato che stiamo parlando del coperchio, dobbiamo dire che non si apre con una sola mano. D’altra parte, è bello vedere le sottili cornici che circondano il display lucido. Inoltre, la fotocamera Web da 720p è dotata di un otturatore per la privacy. Purtroppo, è un po’ rigido e costringe a usare le unghie. Ciò potrebbe causare alcuni graffi sulla superficie in plastica intorno all’interruttore dell’otturatore.

A proposito, c’è un’altra caratteristica di questo dispositivo che è piuttosto buona: il meccanismo di apertura del display a 180°. In questo modo è molto più facile presentare alcuni dei vostri lavori ad altre persone.

Diamo poi un’occhiata alla base. La prima cosa che salta all’occhio è il tasto “Escape” arancione. Nella posizione opposta alla barra dei tasti funzione, si trova il pulsante di accensione, che si trova a filo con la base e dispone di un lettore di impronte digitali opzionale. La tastiera è piuttosto comoda, con una discreta corsa dei tasti e un feedback cliccabile. È inoltre dotata di retroilluminazione.

Passando al touchpad, vediamo un’unità di grandi dimensioni con un tracciamento preciso e un input reattivo. Quest’ultima è favorita anche dai tempi di risposta rapidissimi del display OLED. È interessante notare la presenza di alcuni simboli tra il touchpad e la tastiera. Vi si può leggere la dicitura ispiratrice del motto di Vivobook. Inoltre, sono presenti alcune barre grandi, separate da quattro barre più piccole. Sì, quelle piccole distano esattamente un centimetro l’una dall’altra, quindi potete usare il portatile per misurare il vostro… successo.

Capovolgendo il portatile, troverete i ritagli per gli altoparlanti e la strana griglia di ventilazione. Dopo aver aspirato l’aria fredda all’interno del portatile, questa viene espulsa attraverso due prese d’aria, una sul lato sinistro e una sul retro.

Porte

Sul lato sinistro è presente un singolo connettore USB Type-A 2.0. A destra sono presenti un connettore HDMI 2.0, due porte USB Type-C 3.2 (Gen. 2) con funzionalità DisplayPort e Power Delivery, una porta USB Type-A 3.2 (Gen. 1) e un jack audio.

Smontaggio, opzioni di aggiornamento e manutenzione

Per accedere all’interno di questo notebook, è necessario svitare 10 viti con testa Torx. Quindi, fare leva sul pannello inferiore con un attrezzo di plastica e sollevarlo con cautela dallo chassis.

Qui troviamo una batteria da 70Wh. Dura 16 ore e 30 minuti di navigazione sul Web o più di 10 ore di riproduzione video. Per estrarla, è necessario scollegare il connettore. Quindi, rimuovere la staffa di supporto in acciaio e svitare le 6 viti con testa a croce che mantengono la batteria in posizione.

Sulla scheda madre sono saldati 8 GB di memoria DDR4, con un singolo slot SODIMM che offre un’ulteriore espansione fino a 16 GB. Per quanto riguarda l’archiviazione, è presente uno slot M.2 PCIe x4, che funziona con le unità SSD Gen 3.

Il raffreddamento di questo portatile comprende due heat pipe, due dissipatori di calore e una ventola. Inoltre, sulla parte superiore dei VRM è presente un diffusore di calore.

Qualità del display

ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502) è dotato di un pannello OLED, Samsung ATNA56AC01-0 (SDC416E). La sua diagonale è di 15,6 pollici (39,62 cm) e la risoluzione è di 2880 x 1620p. Inoltre, il rapporto dello schermo è di 16:9, la densità dei pixel di 212 ppi e il loro passo di 0,12 x 0,12 mm. Lo schermo può essere considerato Retina se visto da almeno 40 cm (da questa distanza, l’occhio umano medio non può vedere i singoli pixel).

Gli angoli di visione sono confortevoli. Offriamo immagini a diverse angolazioni per valutare la qualità.

La luminosità massima misurata è di 401 nits (cd/m2) al centro dello schermo (HDR disattivato) con una deviazione massima del 2%. La temperatura del colore correlata su uno schermo bianco e alla massima luminosità è di 6600K (modalità normale), quasi corrispondente alla temperatura di 6500K per sRGB.
Nell’illustrazione seguente è possibile vedere come si comporta il display dal punto di vista dell’uniformità.
Valori di dE2000 superiori a 4,0 non dovrebbero verificarsi, e questo parametro è uno dei primi da controllare se si intende utilizzare il portatile per lavori sensibili ai colori (tolleranza massima di 2,0). Il rapporto di contrasto è incomparabilmente migliore di quello dei pannelli IPS e TN ed è matematicamente infinito.

Per essere sicuri di essere sulla stessa lunghezza d’onda, vorremmo fare una piccola introduzione alla gamma di colori sRGB e Adobe RGB. Per cominciare, c’è il Diagramma di Cromaticità Uniforme CIE 1976 che rappresenta lo spettro visibile dei colori dall’occhio umano, dando una migliore percezione della copertura della gamma cromatica e della precisione del colore.

All’interno del triangolo nero, si trova la gamma di colori standard (sRGB) che viene utilizzata da milioni di persone su HDTV e sul Web. Per quanto riguarda l’Adobe RGB, viene utilizzato nelle fotocamere professionali, nei monitor e nella stampa. In pratica, i colori all’interno del triangolo nero sono utilizzati da tutti e questa è la parte essenziale della qualità e dell’accuratezza del colore di un notebook mainstream.

Tuttavia, abbiamo incluso altri spazi colore come il famoso standard DCI-P3 utilizzato dagli studi cinematografici e lo standard digitale UHD Rec.2020. Il Rec.2020, tuttavia, appartiene ancora al futuro ed è difficile che i display di oggi riescano a coprirlo bene. Abbiamo incluso anche il cosiddetto gamut di Michael Pointer, o gamut di Pointer, che rappresenta i colori che ci circondano naturalmente ogni giorno.

La linea gialla tratteggiata mostra la copertura della gamma di colori di ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502).

Il suo display copre il 100% dello standard sRGB/ITU-R BT.709 (standard web/HDTV) in CIE1976 e il 100% del DCI-P3, offrendo un’immagine nitida e vibrante.

Il nostro profilo “Design and Gaming” offre una temperatura del colore ottimale (6500K) a 140 cd/m2 di luminanza e modalità gamma sRGB.

Abbiamo testato l’accuratezza del display con 24 colori comunemente utilizzati come la pelle umana chiara e scura, il cielo blu, l’erba verde, l’arancione, ecc. È possibile verificare i risultati in condizioni di fabbrica e con il profilo “Design and Gaming”.

Qui sotto potete confrontare i punteggi di ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502) con le impostazioni predefinite (a sinistra) e con il profilo “Gaming e Web design” (a destra).

È inoltre possibile vedere un confronto tra le impostazioni predefinite (a sinistra) e il “profilo Gaming e Web design” (a destra) nello spazio colore P3-D65.

La figura successiva mostra la capacità del display di riprodurre le parti più scure di un’immagine, un aspetto essenziale quando si guardano film o si gioca in condizioni di scarsa illuminazione ambientale.

Il lato sinistro dell’immagine rappresenta il display con le impostazioni standard, mentre quello destro è con il profilo “Gaming and Web Design” attivato. Sull’asse orizzontale si trova la scala di grigi e sull’asse verticale la luminanza del display. Nei due grafici sottostanti è possibile verificare facilmente come il display gestisce le sfumature più scure, ma è bene tenere presente che ciò dipende anche dalle impostazioni del display attuale, dalla calibrazione, dall’angolo di visione e dalle condizioni di luce circostanti.

Tempo di risposta (capacità di gioco)

Testiamo il tempo di reazione dei pixel con il solito metodo “da nero a bianco” e “da bianco a nero” dal 10% al 90% e viceversa.

Abbiamo registrato il tempo di caduta + il tempo di risalita = 2 ms – velocità folle.

Successivamente, abbiamo testato il tempo di reazione dei pixel con il solito metodo “Gray-to-Gray” dal 50% di bianco all’80% di bianco e viceversa tra il 10% e il 90% dell’ampiezza.

Impatto sulla salute – PWM / Luce blu

PWM (sfarfallio dello schermo)

La modulazione di larghezza di impulso (PWM) è un modo semplice per controllare la luminosità del monitor. Quando si abbassa la luminosità, l’intensità della luce non viene ridotta, ma viene spenta e accesa dall’elettronica con una frequenza indistinguibile dall’occhio umano. In questi impulsi luminosi, il rapporto luce/tempo di assenza di luce varia, mentre la luminosità rimane invariata, il che è dannoso per gli occhi. Per saperne di più, consultate il nostro articolo dedicato al PWM.

Purtroppo, il pannello dell’ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502) utilizza PWM a bassa frequenza per la regolazione della luminosità fino a 95 nits. In seguito, abbiamo rilevato piccole pulsazioni, il che rende il display relativamente sicuro sotto questo aspetto (dopo i 95 nits).

Emissioni di luce blu

L’installazione del nostro profilo Health-Guard non solo elimina la PWM, ma riduce anche le emissioni nocive di luce blu, mantenendo i colori dello schermo precisi dal punto di vista percettivo. Se non avete familiarità con la luce blu, la versione TL;DR è: emissioni che influenzano negativamente gli occhi, la pelle e l’intero corpo. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro articolo dedicato alla luce blu.

Misura del livello di lucentezza

I display con rivestimento lucido sono talvolta scomodi in condizioni di luce ambientale elevata. Mostriamo il livello di riflessione sullo schermo del rispettivo portatile quando il display è spento e l’angolo di misurazione è di 60° (in questo caso, il risultato è 160 GU).

Acquistare i nostri profili

Poiché i nostri profili sono personalizzati per ogni singolo modello di display, questo articolo e il relativo pacchetto di profili sono destinati alle configurazioni ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502) con pannello AMOLED da 15,6″ Samsung ATNA56AC01-0 (SDC416E) (2880 x 1620p).

*In caso di problemi con il download del file acquistato, provare a utilizzare un altro browser per aprire il link ricevuto via e-mail. Se l’obiettivo del download è un file .php invece di un archivio, cambiare l’estensione del file in .zip o contattarci all’indirizzo [email protected]

Ulteriori informazioni sui profili sono disponibili QUI.

Oltre a ricevere profili efficienti e rispettosi della salute, comprando i prodotti di LaptopMedia sostenete anche lo sviluppo dei nostri laboratori, dove testiamo i dispositivi per produrre le recensioni più obiettive possibili.

Lavoro in ufficio

Lavoro in ufficio dovrebbe essere usato soprattutto dagli utenti che passano la maggior parte del tempo a guardare pezzi di testo, tabelle o semplicemente a navigare. Questo profilo mira a fornire una migliore distinzione e chiarezza mantenendo una curva gamma piatta (2.20), una temperatura di colore nativa e colori percettivamente accurati.

Design e gioco

Questo profilo è rivolto ai designer che lavorano professionalmente con i colori, e anche per giochi e film. Design and Gaming porta i pannelli di visualizzazione ai loro limiti, rendendoli il più accurati possibile nello standard sRGB IEC61966-2-1 per Web e HDTV, al punto di bianco D65.

Salute-Guardia

Salute-Guardia elimina la nociva Pulse-Width Modulation (PWM) e riduce la luce blu negativa che colpisce i nostri occhi e il nostro corpo. Essendo personalizzato per ogni pannello, riesce a mantenere i colori percettivamente accurati. Salute-Guardia simula la carta, quindi la pressione sugli occhi è notevolmente ridotta.

Ottenete tutti e 3 i profili con il 33% di sconto

Suono

Gli altoparlanti Harman Kardon dell’ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502) producono un suono piacevole e nitido di buona qualità. I toni bassi, medi e alti non presentano deviazioni.

Driver

Tutti i driver e le utility per questo notebook sono disponibili qui: https://www.asus.com/Laptops/For-Home/Vivobook/Vivobook-S-15-OLED-M3502-AMD-Ryzen-5000-Series/HelpDesk_Download/

Batteria

Ora conduciamo i test della batteria con l’impostazione Windows Better performance attivata, la luminosità dello schermo regolata a 120 nits e tutti gli altri programmi disattivati, tranne quello con cui stiamo testando il notebook. Questo dispositivo ha una batteria da 70Wh. La batteria dura 16 ore e 26 minuti di navigazione sul Web e 10 ore e 18 minuti di riproduzione video.

Opzioni della CPU

Questo notebook è disponibile con Ryzen 5 5600H o Ryzen 7 5800H. Inoltre, esiste un’altra versione della serie, che viene offerta con CPU Ryzen 6000H.

Opzioni GPU

È disponibile solo la grafica integrata.

Test di gioco

cs-go-benchmarks

CS:GO HD 1080p, Basso(controllare le impostazioni) HD 1080p, Medio(controllare le impostazioni) HD 1080p, MAX (controllare leimpostazioni)
FPS medi 146 fps 91 fps 60 fps

DOTA 2 HD 1080p, Basso(controllare le impostazioni) HD 1080p, Normale(controllare le impostazioni) HD 1080p, Alto (controllare leimpostazioni)
FPS medi 139 fps 81 fps 44 fps

Temperature e comfort

Carico massimo della CPU

In questo test utilizziamo il 100% dei core della CPU, monitorando le frequenze e la temperatura del chip. La prima colonna mostra la reazione del computer a un carico breve (2-10 secondi), la seconda colonna simula un’attività seria (tra i 15 e i 30 secondi) e la terza colonna è un buon indicatore di quanto il portatile sia adatto a carichi lunghi, come il rendering video.

Frequenza media dei core (frequenza di base + X); temperatura della CPU.

AMD Ryzen 5 5600H (45W TDP) 0:02 – 0:10 sec 0:15 – 0:30 sec 10:00 – 15:00 min
ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502) 3,41 GHz (B+3%) @ 92°C 3,15 GHz a 92°C 3,11 GHz @ 92°C
Lenovo IdeaPad Gaming 3 (15″, 2021) 3,85 GHz (B+17%) a 82°C 3,85 GHz (B+17%) @ 92°C 3,84 GHz (B+16%) a 98°C
Lenovo ThinkBook 16p Gen 2 3,68 GHz (B+12%) @ 86°C 3,67 GHz (B+11%) @ 93°C 3,53 GHz (B+7%) @ 100°C
ASUS Vivobook Pro 15 OLED (M3500) 3,52 GHz (B+7%) a 78°C 3,58 GHz (B+8%) @ 94°C 3,40 GHz (B+3%) @ 90°C
Acer Nitro 5 (AN515-45) 3,57 GHz (B+8%) @ 69°C 3,47 GHz (B+5%) @ 69°C 3,56 GHz (B+8%) @ 82°C
Lenovo Yoga Slim 7 Pro (14) 3,43 GHz (B+4%) @ 78°C 3,35 GHz (B+2%) @ 88°C 3,06 GHz @ 93°C
Lenovo Legion 5 Pro (16″) 3,77 GHz (B+14%) @ 84°C 3,79 GHz (B+15%) @ 89°C 3,76 GHz (B+14%) a 97°C

Questo test dimostra che il Vivobook S 15 OLED (M3502) non è il migliore tra i portatili dotati di Ryzen 5 5600H.

Comfort a pieno carico

Inoltre, diventa piuttosto rumoroso durante i lunghi carichi estremi. Il lato positivo è che la tastiera raggiunge raramente una temperatura massima superiore ai 37°C.

Il verdetto

Cosa abbiamo imparato in questa recensione? Innanzitutto, l’evento principale è il display. È in grado di sostenere da solo il notebook attraverso le sue imperfezioni di raffreddamento.

Il pannello OLED di ASUS Vivobook S 15 OLED (M3502), nella configurazione che abbiamo testato, ha una risoluzione elevata, angoli di visione confortevoli e un rapporto di contrasto praticamente infinito, che porta a neri veri. Inoltre, il display è in grado di coprire il 100% della gamma di colori sRGB e DCI-P3, il che si traduce in un’immagine davvero attraente da guardare. Onestamente, siamo rimasti molto colpiti dalla frequenza di aggiornamento di 120 Hz e dai tempi di risposta ultrarapidi. Inoltre, supporta l’HDR True Black 500 e i colori Pantone Validated.

Un altro aspetto positivo di questo portatile è la durata della batteria. Anche se è dotato di un processore della serie H, siamo riusciti a ottenere più di 16 ore di navigazione sul Web o 10 ore di riproduzione video con una sola carica. Non dovrebbe essere un problema ottenere un’intera giornata di lavoro.

La ragione principale dei brillanti tempi di accensione dello schermo è la grande batteria: con 70Wh c’è ben poco che possa fermarlo. Soprattutto se non si dispone di una GPU dedicata. Detto questo, la situazione interna offre un singolo slot SODIMM per l’espansione della memoria fino a 16 GB in combinazione con gli 8 GB saldati sulla scheda madre. Inoltre, c’è uno slot M.2 PCIe x4, che è “limitato” alle unità SSD di terza generazione.

Questo ci porta a un’altra domanda: dovreste investire in un hardware vecchio di un anno? Ebbene, sì, perché no? Le prestazioni sono più che buone e il prezzo è intrinsecamente inferiore. In effetti, non otterrete le stesse prestazioni delle CPU Ryzen 6000H con le schede grafiche integrate RDNA2. Ma alcune persone non hanno bisogno di una buona GPU.

D’altra parte, ci sono caratteristiche come il lettore di impronte digitali, l’otturatore per la privacy della videocamera Web HD e la personalizzazione fornita dagli adesivi inclusi. E non bisogna sottovalutare l’importanza della chiarezza delle chiamate in conferenza. ASUS non lo fa di certo, dato che offre la tecnologia di cancellazione del rumore in entrambe le direzioni.

Il Vivobook S 15 OLED (M3502) non è un normale computer portatile destinato ai giovani. È un modo per mostrare al mondo il proprio punto di vista, ma soprattutto per vedere il mondo come deve essere visto.

Potete controllare i prezzi e le configurazioni nel nostro sistema di specifiche: https://laptopmedia.com/series/asus-vivobook-s-15-oled-m3502-amd-ryzen-5000-series/

Pros

  • Prezzo adeguato
  • Prestazioni decenti
  • 100% di copertura sRGB e DCI-P3 (Samsung ATNA56AC01-0 (SDC416E))
  • Supporto HDR True Black 500 e rapporto di contrasto infinito (Samsung ATNA56AC01-0 (SDC416E))
  • Frequenza di aggiornamento di 120Hz con tempi di risposta dei pixel rapidissimi
  • Wi-Fi 6 e lettore di impronte digitali opzionali
  • Grande durata della batteria


Cons

  • Utilizzo PWM (Samsung ATNA56AC01-0 (SDC416E))
  • Utilizza USB Tipo-A 2.0
  • Il raffreddamento non è spettacolare

Abbonarsi
Notifica di
guest
0 Comments
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti