Recensione del Razer Blade 14 (inizio 2022): è incredibile quanta potenza si possa inserire in uno chassis così piccolo

Insieme ad Alienware, Razer è stato il pioniere del formato da gioco da 14 pollici. È inevitabile chiedersi se i portatili da gioco piccoli valgano la pena. Non è forse scomodo fissare lo schermo minuscolo, osservando dettagli che senza dubbio si vedono meglio con un display più grande?

Tuttavia, la bellezza del telaio piccolo e portatile è indiscutibile. Ma ciò che è molto più impressionante, a nostro avviso, è il fatto che è possibile trovare questo 14 pollici con una RTX 3080 Ti. Come dire, che diavolo! Alcuni colossi riescono a malapena a mantenere la temperatura di una RTX 3050 Ti, quindi cosa potrebbe rendere il Blade 14 abbastanza adeguato?

Beh, attenzione, c’è una camera di vapore all’interno. In realtà, potete consultare la nostra recensione del Blade 15, che presenta anch’esso una soluzione di raffreddamento di questo tipo. Per contro, il dispositivo più piccolo è alimentato da una CPU AMD, un Ryzen 9 6900HX – non ci sono altre opzioni, nel bene e nel male.

A nostro avviso, AMD potrebbe essere la scelta giusta per il telaio più piccolo, per il solo motivo che queste CPU sono più facili da gestire e offrono una migliore efficienza.

Inoltre, vediamo due opzioni di display: un’unità IPS da 1080p con frequenza di aggiornamento di 144Hz e un pannello IPS da 1440p con frequenza di aggiornamento di 165Hz, oltre ad altre chicche.

Potete controllare i prezzi e le configurazioni nel nostro sistema di specifiche: https://laptopmedia.com/series/razer-blade-14-early-2022/

Contents

Specifiche, Driver, Contenuto della confezione

Razer Blade 14 (Early 2022) - Specifiche

  • TL140BDXP02-0 (TMX1400)
  • Precisione del colore  3.6  2.0
  • HDD/SSD
  • fino a 1000GB SSD
  • Slot M.2
  • 1x 2280 PCIe NVMe 4.0 x4  Vedi foto
  • RAM
  • up to 16GB
  • OS
  • Windows 11 Home
  • Batteria
  • 61.6Wh
  • Materiale del corpo
  • Aluminum
  • Dimensioni
  • 319.7 x 220 x 16.8 mm (12.59" x 8.66" x 0.66")
  • Peso
  • 1.78 kg (3.9 lbs)
  • Porte e connettività
  • 2x USB Type-A
  • 3.2 Gen 2 (10 Gbps)
  • 2x USB Type-C
  • 3.2 Gen 2 (10 Gbps), Power Delivery (PD), DisplayPort
  • HDMI
  • 2.1
  • Lettore di schede
  • Ethernet LAN
  • Wi-Fi
  • 802.11ax
  • Bluetooth
  • 5.2
  • Jack audio
  • 3.5mm Combo Jack
  • Caratteristiche
  • Lettore di impronte digitali
  • Tastiera retroilluminata
  • optional
  • Microfono
  • Array Microphone
  • Altoparlanti
  • Stereo Speakers, THX Spartial Audio
  • Unità ottica
  • Fessura del blocco di sicurezza
  • Kensington Lock

Driver

Tutti i driver e le utility per questo notebook sono disponibili qui: https://mysupport.razer.com/app/answers/detail/a_id/5915

Cosa c’è nella confezione?

All’interno della confezione, Razer si impegna a rispettare l’ambiente. Oltre a questo, la confezione contiene un caricabatterie da 230W e la documentazione obbligatoria.

Design e costruzione

Non sorprende che questo notebook sia realizzato in alluminio. La qualità costruttiva è molto buona, con una base robusta e un coperchio che mostra una certa flessione quando lo si prova a fondo. È interessante notare che viene venduto in tre colori: Mercury, Quartz e Black.

Questo significa letteralmente Argento, Rosa e Nero. Anche se pensiamo che il modello rosa sia super fantastico, ne abbiamo preso uno nero. Indipendentemente dal colore scelto, il notebook presenta un logo Razer luminoso sul retro, un peso di 1,78 kg e un profilo di 16,8 mm. Quindi, il notebook è estremamente sottile, ma ha ancora un certo peso, soprattutto grazie ai materiali solidi all’interno (e all’esterno).

Non sorprende che il coperchio possa essere aperto con una sola mano. Questo rivela le sottili cornici superiori e laterali, oltre a un bordo inferiore piuttosto sottile. In ogni caso, siamo colpiti dalla fotocamera Web a 1080p e dalla presenza di uno scanner IR per il riconoscimento del volto.

Come abbiamo detto per il Blade da 15 pollici, la tastiera ha una corsa dei tasti ridotta, che non è l’ideale per il gioco. È vero che ha un feedback cliccabile e che è possibile controllare ogni aspetto dell’illuminazione, ma la sensazione è che non sia rifinita. Inoltre, alcuni tasti sembrano davvero piccoli (come il tasto “Invio”, ad esempio).

Il lato positivo è che il touchpad con superficie in vetro sembra essere molto agile, mentre gli altoparlanti che circondano la tastiera hanno un suono molto piacevole.

Capovolgendo il portatile, si trovano le griglie di ventilazione sotto le due ventole. Queste aspirano l’aria fredda e la spingono attraverso un paio di dissipatori di calore, dove l’aria dissipa il calore attraverso due prese d’aria sul retro del computer.

Porti

Sul lato sinistro si trovano la presa di alimentazione, una porta USB Type-A 3.2 (Gen. 2), una porta USB Type-C 3.2 (Gen. 2) e un jack audio. A destra, invece, si trovano lo slot per il blocco di sicurezza, un connettore HDMI 2.1, una porta USB Type-A 3.2 (Gen. 2) e una porta USB Type-C 3.2 (Gen. 2). Entrambe le porte Type-C sono dotate di funzioni Power Delivery e DisplayPort 1.4.

Qualità del display, impatto sulla salute (PWM), suono

Razer Blade 14 è dotato di un pannello IPS WQHD, numero di modello TL140BDXP02-0 (TMX1400). La frequenza di aggiornamento è di 165 Hz. La sua diagonale è di 14″ (35,5 cm) e la risoluzione è di 2560 x 1440p. Inoltre, il rapporto dello schermo è di 16:9, la densità dei pixel di 210 ppi e il loro passo di 0,12 x 0,12 mm. Lo schermo può essere considerato Retina se visto da almeno 41 cm (da questa distanza, l’occhio umano medio non può vedere i singoli pixel).

Gli angoli di visione sono buoni. Offriamo immagini a diverse angolazioni per valutare la qualità.

Inoltre, un video con messa a fuoco ed esposizione bloccate.

La luminosità massima misurata è di 380 nits (cd/m2) al centro dello schermo e di 360 nits (cd/m2) in media su tutta la superficie, con una deviazione massima del 16%. La temperatura del colore correlata su uno schermo bianco e alla massima luminosità è di 6530K (media), quasi corrispondente ai 6500K ottimali per sRGB.
Nell’illustrazione sottostante è possibile vedere come si comporta il display dal punto di vista dell’uniformità. L’illustrazione seguente mostra la situazione a livelli di luminosità operativi (circa 140 nits) – in questo caso particolare al 48% di luminosità (livello del bianco = 143 cd/m2, livello del nero = 0,13 cd/m2).
Valori di dE2000 superiori a 4,0 non dovrebbero verificarsi, e questo parametro è uno dei primi da controllare se si intende utilizzare il portatile per lavori sensibili ai colori (la tolleranza massima è di 2,0). Il rapporto di contrasto è buono – 1100:1.

Per essere sicuri di essere sulla stessa lunghezza d’onda, vorremmo fornire una piccola introduzione alla gamma di colori sRGB e Adobe RGB. Per cominciare, c’è il Diagramma di Cromaticità Uniforme CIE 1976 che rappresenta lo spettro visibile dei colori dall’occhio umano, dando una migliore percezione della copertura della gamma cromatica e della precisione del colore.

All’interno del triangolo nero, si trova la gamma di colori standard (sRGB) che viene utilizzata da milioni di persone su HDTV e sul Web. Per quanto riguarda l’Adobe RGB, viene utilizzato nelle fotocamere professionali, nei monitor e nella stampa. In pratica, i colori all’interno del triangolo nero sono utilizzati da tutti e questa è la parte essenziale della qualità e dell’accuratezza del colore di un notebook mainstream.

Tuttavia, abbiamo incluso altri spazi colore come il famoso standard DCI-P3 utilizzato dagli studi cinematografici e lo standard digitale UHD Rec.2020. Il Rec.2020, tuttavia, appartiene ancora al futuro ed è difficile che i display di oggi riescano a coprirlo bene. Abbiamo incluso anche il cosiddetto gamut di Michael Pointer, o gamut di Pointer, che rappresenta i colori che ci circondano naturalmente ogni giorno.

La linea gialla tratteggiata mostra la copertura della gamma di colori di Razer Blade 14.

Il suo display copre il 100% dello standard sRGB/ITU-R BT.709 (web/HDTV) in CIE1976 e il 98% del DCI-P3.

Il nostro profilo “Design and Gaming” offre una temperatura di colore ottimale (6500K) a 140 cd/m2 di luminanza e modalità gamma sRGB.

Abbiamo testato l’accuratezza del display con 24 colori comunemente utilizzati, come la pelle umana chiara e scura, il cielo blu, l’erba verde, l’arancione, ecc. È possibile verificare i risultati alle condizioni di fabbrica e con il profilo “Design and Gaming”.

Di seguito è possibile confrontare i punteggi del Razer Blade 14 con le impostazioni predefinite (a sinistra) e con il profilo “Gaming e Web design” (a destra), rispetto allo spazio colore P3-D65.

Abbiamo anche confrontato le impostazioni predefinite e il nostro profilo “Gaming and Web design” nello spazio colore sRGB.

La figura successiva mostra la capacità del display di riprodurre le parti più scure di un’immagine, un aspetto essenziale quando si guardano film o si gioca in condizioni di scarsa illuminazione ambientale.

Il lato sinistro dell’immagine rappresenta il display con le impostazioni standard, mentre quello destro è con il profilo “Gaming and Web Design” attivato. Sull’asse orizzontale si trova la scala di grigi e sull’asse verticale la luminanza del display. Nei due grafici sottostanti è possibile verificare facilmente come il display gestisce le sfumature più scure, ma è bene tenere presente che ciò dipende anche dalle impostazioni del display attuale, dalla calibrazione, dall’angolo di visione e dalle condizioni di luce circostanti.

Tempo di risposta (capacità di gioco)

Testiamo il tempo di reazione dei pixel con il solito metodo “da nero a bianco” e “da bianco a nero” dal 10% al 90% e viceversa.

Abbiamo registrato il tempo di caduta + il tempo di risalita = 13 ms.

Successivamente, abbiamo testato il tempo di reazione dei pixel con il solito metodo “Gray-to-Gray” dal 50% di bianco all’80% di bianco e viceversa tra il 10% e il 90% dell’ampiezza.

Impatto sulla salute: PWM (sfarfallio dello schermo)

La modulazione di larghezza di impulso (PWM) è un modo semplice per controllare la luminosità del monitor. Quando si abbassa la luminosità, l’intensità luminosa della retroilluminazione non viene ridotta, ma viene spenta e accesa dall’elettronica con una frequenza indistinguibile dall’occhio umano. In questi impulsi luminosi, il rapporto luce/tempo di assenza di luce varia, mentre la luminosità rimane invariata, il che è dannoso per gli occhi. Per saperne di più, consultate il nostro articolo dedicato al PWM.

Il display di Razer Blade 14 non sfarfalla a nessun livello di luminosità. Questo rende lo schermo abbastanza confortevole per lunghi periodi di utilizzo.

Impatto sulla salute: Emissioni di luce blu

L’installazione del nostro profilo Health-Guard non solo elimina la PWM, ma riduce anche le emissioni nocive di luce blu, mantenendo i colori dello schermo precisi dal punto di vista percettivo. Se non avete familiarità con la luce blu, la versione TL;DR è: emissioni che influenzano negativamente gli occhi, la pelle e l’intero corpo. Potete trovare maggiori informazioni al riguardo nel nostro articolo dedicato alla luce blu.

Impatto sulla salute: Misurazione del livello di lucentezza

I display con rivestimento lucido sono talvolta scomodi in condizioni di luce ambientale elevata. Mostriamo il livello di riflessione sullo schermo del rispettivo portatile quando il display è spento e l’angolo di misurazione è di 60° (in questo caso, il risultato è 50,3 GU).

Il suono

Gli altoparlanti del Razer Blade 14 producono un suono di ottima qualità. I toni bassi, medi e alti sono privi di deviazioni.

Acquista i nostri profili

Poiché i nostri profili sono personalizzati per ogni singolo modello di schermo, questo articolo e il relativo pacchetto di profili sono destinati alle configurazioni di Razer Blade 14 con 14″ TL140BDXP02-0 (TMX1400) (2560 x 1440) IPS.

*In caso di problemi con il download del file acquistato, provare a utilizzare un browser diverso per aprire il link ricevuto via e-mail. Se l’obiettivo del download è un file .php invece di un archivio, cambiare l’estensione del file in .zip o contattarci all’indirizzo [email protected]

Ulteriori informazioni sui profili sono disponibili QUI.

Oltre a ricevere profili efficienti e rispettosi della salute, comprando i prodotti di LaptopMedia sostenete anche lo sviluppo dei nostri laboratori, dove testiamo i dispositivi per produrre le recensioni più obiettive possibili.

Lavoro in ufficio

Lavoro in ufficio dovrebbe essere usato soprattutto dagli utenti che passano la maggior parte del tempo a guardare pezzi di testo, tabelle o semplicemente a navigare. Questo profilo mira a fornire una migliore distinzione e chiarezza mantenendo una curva gamma piatta (2.20), una temperatura di colore nativa e colori percettivamente accurati.

Design e gioco

Questo profilo è rivolto ai designer che lavorano professionalmente con i colori, e anche per giochi e film. Design and Gaming porta i pannelli di visualizzazione ai loro limiti, rendendoli il più accurati possibile nello standard sRGB IEC61966-2-1 per Web e HDTV, al punto di bianco D65.

Salute-Guardia

Salute-Guardia elimina la nociva Pulse-Width Modulation (PWM) e riduce la luce blu negativa che colpisce i nostri occhi e il nostro corpo. Essendo personalizzato per ogni pannello, riesce a mantenere i colori percettivamente accurati. Salute-Guardia simula la carta, quindi la pressione sugli occhi è notevolmente ridotta.

Ottenete tutti e 3 i profili con il 33% di sconto

Prestazioni: CPU, GPU, Test di gioco

Opzioni CPU

Il Razer Blade 14 (Early 2022) è equipaggiato con il potente AMD Ryzen 9 6900HX. È costruito su un nodo convenzionale con 8 core e 16 thread con un Boost massimo di 4,60 GHz su un singolo core. È caratterizzato da una cache di 20 MB e dalla scheda grafica integrata RDNA2.

Opzioni GPU

Ma siamo onesti, nessuno di voi è qui per la iGPU. L’azienda offre questo notebook con RTX 3060, RTX 3070 Ti o RTX 3080 Ti, tutte dotate di TGP da 100W.

Test di gioco

Metro Exodus Full HD, basso(controllare le impostazioni) Full HD, Alto(controllare le impostazioni) Full HD, Estremo (controllare leimpostazioni)
FPS medi 144 fps 83 fps 41 fps

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands Full HD, alto(controllare le impostazioni) Full HD, Molto alto(controllare le impostazioni) Full HD, Ultra (controllare leimpostazioni)
Media 126 fps 109 fps 72 fps

Shadow of the Tomb Raider (2018) Full HD, medio(controllare le impostazioni) Full HD, alto(controllare le impostazioni) Full HD, massimo (controllare leimpostazioni)
Media 135 fps 130 fps 92 fps

Temperature e comfort, durata della batteria

Carico massimo della CPU

In questo test utilizziamo il 100% dei core della CPU, monitorando le frequenze e la temperatura del chip. La prima colonna mostra la reazione del computer a un carico breve (2-10 secondi), la seconda colonna simula un’attività seria (tra 15 e 30 secondi) e la terza colonna è un buon indicatore di quanto il portatile sia adatto a carichi lunghi, come il rendering video.

Frequenza media dei core (frequenza di base + X); temperatura della CPU.

AMD Ryzen 9 6900HX (45W TDP) 0:02 – 0:10 sec 0:15 – 0:30 sec 10:00 – 15:00 min
Razer Blade 14 (inizio 2022) 3,83 GHz @ 85°C @ 76W 3,81 GHz @ 89°C @ 75W 3,75 GHz @ 90°C @ 73W
ASUS Vivobook Pro 16X OLED (M7600) 3,67 GHz @ 91°C @ 65W 3,66 GHz @ 95°C @ 64W 3,54 GHz @ 83°C @ 54W

Come si può vedere dalla tabella precedente, il Razer Blade 14 riesce a cavarsela piuttosto bene con il Ryzen 9 6900HX, superando il più grande ASUS Vivobook Pro 16X OLED (M7600).

Giochi in tempo reale

NVIDIA GeForce RTX 3070 Ti Frequenza GPU/Temperatura Core (dopo 2 minuti) Frequenza GPU/Temperatura Core (dopo 30 minuti) Frequenza GPU/Temperatura Core (ventola massima)
Razer Blade 14 (inizio 2022) 1358 MHz @ 71°C @ 99W 1356 MHz @ 72°C @ 100W
Razer Blade 15 (inizio 2022) 1403 MHz @ 74°C @ 105W 1418 MHz @ 72°C @ 105W
MSI Stealth GS66 (12Ux) 1277 MHz @ 71°C @ 92W 1250 MHz @ 75°C @ 91W 1314 MHz @ 64°C @ 92W
Acer Predator Triton 500 SE (PT516-52s) 1270 MHz @ 87°C @ 115W 1200 MHz @ 87°C @ 105W 1320 MHz @ 87°C @ 113W

Wow, questo sì che è affascinante. Non solo il Razer Blade 14 ha prestazioni molto simili al suo fratello maggiore, ma supera anche l’MSI Stealth GS66 (12Ux).

Comfort di gioco

Tutto questo, però, ha un costo. Per poter spostare più aria attraverso i dissipatori, entrambe le ventole devono lavorare in modo più aggressivo. Di conseguenza, producono un rumore maggiore, che si traduce in un minore comfort. Inoltre, la parte centrale della tastiera si trova a circa 47°C durante mezz’ora di gioco. Non è l’ideale, ma allo stesso tempo è abbastanza prevedibile per un portatile di questo tipo.

Batteria

Ora conduciamo i test della batteria con l’impostazione Windows Better performance attivata, la luminosità dello schermo regolata a 120 nits e tutti gli altri programmi disattivati, tranne quello con cui stiamo testando il notebook. La batteria da 61,6Wh all’interno del dispositivo dura 7 ore e 9 minuti di navigazione Web o 4 ore e 52 minuti di riproduzione video.

Disassemblaggio, opzioni di aggiornamento e manutenzione

Per accedere ai componenti interni di questo notebook, è necessario svitare 10 viti con testa Torx. Quindi, fare delicatamente leva sul pannello inferiore con un attrezzo di plastica e sollevarlo dallo chassis.

Qui troviamo una batteria da 61,6Wh. Per continuare, scollegare il connettore della batteria dalla scheda madre.

La memoria è saldata alla scheda madre e non può essere aggiornata. L’unica capacità disponibile per questo dispositivo è 16 GB di RAM DDR5, che lavora a 4800 MHz. Il lato positivo è che c’è uno slot M.2 PCIe x4 per l’archiviazione, adatto alle unità SSD di quarta generazione.

Come possiamo vedere qui, c’è un sistema di raffreddamento a camera di vapore, combinato con due dissipatori di calore e due ventole.

Il verdetto

Attualmente, il miglior portatile da gioco da 14 pollici che abbiamo testato è l’ASUS ROG Zephyrus G14 (GA402). Come pacchetto complessivo, è una macchina sorprendente. Tuttavia, quando si tratta di prestazioni pure, il Razer Blade 14 (Early 2022) è in grado di spaccargli la faccia senza sforzo.

Grazie all’ampia camera di vaporizzazione all’interno, si ottengono tutti i 100W di TGP promessi. Gli altoparlanti hanno un suono fantastico, mentre il display è un’altra cosa.

Il pannello IPS del Razer Blade 14 nella nostra configurazione ha una risoluzione WQHD, ampi angoli di visione e un buon rapporto di contrasto. La sua retroilluminazione non utilizza il PWM per la regolazione della luminosità, il che è ottimo per le lunghe sessioni di gioco.

Copre il 100% della gamma di colori sRGB e il 98% di quella DCI-P3, il che si traduce in un’immagine davvero attraente da guardare. Inoltre, vanta un’elevata precisione del colore in quest’ultimo spazio cromatico.

Senza contare che la frequenza di aggiornamento di 165 Hz produce un’immagine fluida, mentre il rapido tempo di risposta dei pixel riduce l’effetto tearing. A contribuire maggiormente a questo fenomeno è la compatibilità con G-Sync del pannello.

D’altra parte, la durata della batteria è pessima. Abbiamo ottenuto 7 ore di navigazione sul Web o 5 ore di riproduzione video con una sola carica. E questo con lo schermo impostato a 60 Hz, la luminosità a 120 nit e altre misure di efficienza energetica. Solo… non contateci quando non siete a casa: portate con voi un caricabatterie.

Sebbene il dispositivo abbia ottime prestazioni, presenta alcuni difetti. Innanzitutto, la memoria non può essere aggiornata e l’unica configurazione disponibile al momento della stesura di questa recensione è 16 GB di RAM DDR5. Inoltre, all’esterno non troverete un lettore di schede SD o una porta Thunderbolt.

In larga misura, l’ultima omissione è riconducibile alle limitazioni di AMD, quindi non è necessariamente un grosso problema. Ma ciò che ci preoccupa di più è la tastiera. L’anno scorso abbiamo visto alcune macchine fantastiche, che portavano tastiere sorprendentemente buone all’interno dei loro corpi sottili. Ebbene, il Blade 14 non è tra queste. Il feedback è buono, ma la corsa è troppo bassa per un’esperienza di gioco confortevole.

Tuttavia, è presente una fotocamera Web Full HD con uno scanner IR per il riconoscimento del volto, un’ottima soluzione per la privacy. Alla fine dei conti, il Blade 14 sembra una buona idea. È estremamente potente e svolge il suo compito in una prospettiva di raffreddamento. Tuttavia, rimane perseguitato dai limiti del suo piccolo chassis, che rende la decisione di acquisto molto più difficile.

Almeno si sa che acquistando il Blade 14 (Early 2022) si ottiene un prodotto di alta qualità.

Potete controllare i prezzi e le configurazioni nel nostro sistema di specifiche: https://laptopmedia.com/series/razer-blade-14-early-2022/

Pros

  • 100% di copertura dei colori sRGB e 98% DCI-P3 e rappresentazione accurata dei colori con il nostro profilo Gaming e Web design (pannello 165Hz 1440p).
  • Pannelli scattanti con tempi di risposta rapidi
  • Sistema di raffreddamento a camera di vapore
  • Riconoscimento facciale IR
  • Wi-Fi 6E
  • Dispone di un interruttore MUX


Cons

  • Durata della batteria inferiore alla media
  • La tastiera non è ideale per i giochi
  • Memoria saldata

Abbonarsi
Notifica di
guest
0 Comments
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti